Istituita nel marzo del 2019, lungo la costa nord orientale della Sicilia, è un posto che riserva grandi e rare emozioni. Un’area che racchiude nel suo perimetro una varietà di paesaggi, scogliere a strapiombo sul mare, spiagge incantevoli e tramonti mozzafiato. Quando si parla di protezione del mare occorre considerare in primo luogo il ruolo della fascia costiera e la sua condizione “subordinata” rispetto all’entroterra. L’ecosistema marino si gestisce quindi anche proteggendo soprattutto il confine con la terra emersa

L’Area Marina Protetta è suddivisa in quattro zone (A, B, Bs e C) Riserva Integrale, generale, generale speciale e parziale. Zone che hanno diverse possibilità d’accesso e limitazioni nella fruibilità. E’ opportuno informarsi prima sulle regole; per informazioni e richiesta di autorizzazione alle attività da esercitare all’interno dell’Amp consulta la voce modulistica e anche le pagine Facebook e Instagram.

L’area da sottoporre a misure di conservazione e protezione è il promontorio di Capo Milazzo e le due aree ad esso adiacenti che si sviluppano ad est e ad ovest del promontorio del Capo, comprendenti la lunga porzione di costa bassa che si snoda verso ovest parallelamente al lungomare di ponente della città di Milazzo e la costa rocciosa del settore orientale del promontorio che comprende l’area portuale e la zona industriale del comune di Milazzo.